Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Il 2003 è l’anno europeo delle persone con disabilità. Anche Internet è chiamata in causa, perché purtroppo in rete non mancano casi di ‘barriere’ che sono di ostacolo per i disabili che navigano.
Negli ultimi tempi è maturata una crescente sensibilità verso l’abbattimento di questi limiti e un segno tangibile è venuto anche dal Governo italiano che, nel Consiglio dei ministri del 4 aprile 2003, ha varato il disegno di legge d’iniziativa del ministro per l’Innovazione e Tecnologie, Lucio Stanca, per abbattere le barriere virtuali che i disabili incontrano nell’accesso agli strumenti informatici. Il provvedimento governativo si pone tra gli obiettivi anche quello di rendere accessibili i siti internet (solo il 3% in Italia è attualmente fruibile da parte dei disabili) e, comunque, tutti i “rapporti telematici” tra cittadini e Pubblica Amministrazione, comprendendo anche i soggetti che erogano pubblici servizi. E’ la prima volta che un provvedimento di legge definisce ed individua espressioni quali “accessibilità informatica” e “tecnologia assistiva”.
Secondo quanto prevede il disegno di legge, le amministrazioni pubbliche non potranno stipulare contratti per la realizzazione o la modifica di siti Internet se gli stessi non rispetteranno i requisiti di accessibilità contenuti in un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di prossima emanazione, che stabilirà anche i diversi livelli di accesso, le metodologie tecniche e i relativi programmi di valutazione per la verifica della stessa accessibilità.
Per incentivare l’adozione di programmi e strumenti compatibili con le esigenze dei disabili, il ministro Stanca ha proposto l’adozione di una sorta di “bollino blu” per certificare la rispondenza degli strumenti alle caratteristiche di accessibilità. Il “bollino blu” costituisce “un’attestazione di qualità, ma anche di benemerenza, che potrà essere sfruttata a fini pubblicitari e, quindi, funzionare come potente fattore di stimolo”.
In rete
Consigliamo di scaricare e leggere il Libro bianco sulle disabilità (http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/convegno_disabilita/libro_bianco.pdf ed inoltre http://www.annoeuropeodisabili.it/focus2.html) e di visitare le pagine web con il dossier dedicato allo stesso Libro (http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/convegno_disabilita/index.html).  
Sarebbe utile anche una visita al sito
http://www.annoeuropeodisabili.it/. Interessante è l’attività dell’Associazione per lo Sviluppo di Progetti Informatici per gli Handicappati (http://www.asphi.it/).
All’accessibilità del web è dedicata una delle sezioni informative di www.segretariatosociale.rai.it, il portale della comunicazione sociale della RAI, di recente aggiornato e ristrutturato graficamente. Il Segretariato Sociale è in contatto con associazioni e organizzazioni del volontariato e coordina la realizzazione delle trasmissioni con audiodescrizione, destinate alla fruizione dei programmi televisivi da parte dei non vedenti.. La parte dedicata alla tecnologia per i disabili ospita notizie utili, aggiornamenti sulla ricerca scientifica in materia e pareri di esperti e una gran quantità di link a siti che si occupano di questo tema.







Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: