Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Archivi per il mese di “dicembre, 2003”

AUGURI DI BUONE FEST…

AUGURI DI BUONE FESTE!

Dizionari on line&nb…

Dizionari on line 

Iniziamo con il Dizionario dei Termini Catechistici (URL: http://www.eurositi.com/terminicat/ ). Dal Direttorio Generale del Catechismo della Chiesa Cattolica, di Tommaso Stenico, Editrice Libreria Vaticana: rende possibile la consultazione rapida e comoda di ognuno dei termini catechistici contenuti nel Direttorio.


Esiste poi il Dizionario dei Termini Religiosi (URL: http://www.eurositi.com/terminireg/ ). Di Aquilino De Pedro, offre una visione sintetica dei termini corrispondenti alle diverse scienze religiose: bibbia, dogmatica, liturgia, catechetica, mariologia, morale, pastorale, storia della Chiesa, ecc., e anche qualcosa di materie non direttamente religiose, ma che hanno a che fare con lo studio di quelle: filosofia, educazione, sociologia.


Il Dizionario del Pensiero Forte (URL: http://www.alleanzacattolica.org/idis_dpf/dpf_indice.htm ) è un’iniziativa editoriale dell’Istituto per la Dottrina e l’Informazione Sociale, associazione che promuove lo studio e la propagazione della Dottrina Sociale proposta dal Magistero della Chiesa Cattolica.


Il Dizionario della cultura cattolica (URL: http://www.eurositi.com/dizcult/ ) è il famoso Dizionario della Cultura di Hervè Carrier, della Libreria Editrice Vaticana. Offerto in download in versione ‘compatta’, qui viene riproposto in una modalità che ne facilita la consultazione rendendolo più fruibile.


Il Dizionario Interdisciplinare di Scienza e Fede (URL: http://www.disf.org/ ) è costituito da un sito presenta un’importante opera editoriale di imminente uscita (enciclopedia in due volumi) sul rapporto fra pensiero scientifico, filosofia e teologia. Le pagine web propongono di offrire in futuro una crescente informazione e documentazione su tali tematiche, trasformandosi in un sito di servizio culturale.


E’ possibile consultare on line anche il Dizionario sintetico di Patristica (URL: http://www.eurositi.com/patristica/ ) di Cesar Vidal Manzanares, edito dalla Libreria Vaticana ed offerto in download sul sito della Santa Sede. Viene offerto qui in una rielaborazione che ne facilita la consultazione immediata.


Il Dizionario sintetico di teologia (URL: http://www.eurositi.com/dizteo/ ) è invece la versione on line del  Dizionario di Gerald O’Collins e Edward G.Farrugia, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana e offerto in download ‘compattato’ sul sito del Vaticano. Viene qui ripresentato in un formato che ne facilita la consultazione. Ricco di spunti interessantissimi per ogni fedele interessato a coltivare il proprio desiderio di accostarsi al mistero di Dio.


Il Dizionario teologico del Catechismo della Chiesa Cattolica (URL: http://www.eurositi.com/dizcate/ ) di Luis Martinez Fernandez, della Libreria Editrice Vaticana viene proposto in download in formato ‘compatto’ sul sito del Vaticano, viene ripresentato qui in una elaborazione che ne rende più agevole e immediata la consultazione.


Il Dizionario di Mistica (URL: http://www.eurositi.com/dizmistica/) a cura di L. Borriello, E. Caruana, M. R. Del Genio, N. Suffi viene offerto in download dal sito del Vaticano, mentre in questo sito è stato rielaborato in una veste grafica più accattivante e in modo che la consultazione sia facilitata.


Infine segnaliamo il Dizionario di Pastorale (URL: http://www.eurositi.com/dizpast/ ) firmato da Casiano Floristan e Juan Josè Tamayo, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana e offerto in download ‘compattato’ sul sito del Vaticano. In queste pagine web viene riproposto in un formato che ne facilita la consultazione. Ricco di spunti interessantissimi per ogni fedele interessato a conoscere più profondamente i misteri della fede e della Chiesa Cattolica.

Novità per la comuni…

Novità per la comunicazione on line: i blog

E’ nato un nuovo modo di comunicare in internet. Passando attraverso la tecnologia della comunicazione virtuale e i linguaggi della rete. E’ nato il blog, un diario (quasi) quotidiano che può essere dedicato a qualsiasi argomento: dal personale a professionale. Dalla fine dell’anno scorso il fenomeno weblog è esploso sui media americani, e timidamente sta arrivando anche su quelli europei.
Più in generale un weblog (o, come viene più comunemente chiamato, blog) è un vero e proprio nuovo genere
editoriale nato con Internet. In pratica, è il taccuino quotidiano con le annotazioni dell’autore su diversi temi. Gli autori di weblog sono chiamati bloggers. L’autore del blog è insieme lettore ed editore. Lettore delle cose che vengono pubblicate in rete, che poi seleziona, raccoglie e commenta come editore del suo blog.
In rete è possibile trovare blog di tutti i generi: molti eccedono in spontaneità e in libertà di espressione, altri invece offrono buone informazioni e interessanti spunti di riflessione.


I blog cristiani

Questa nuova forma di comunicazione si sta facendo strada anche in ambiente cristiano, anche se molto lentamente.
Ecco una breve rassegna.
Il blog dei giovani guanelliani (http:/guanelliani.splinder.it /) è tra i più visitati. La definizione data dagli stessi curatori è di una “bacheca dove comunicare notizie e avvisi, dove dibattere temi comuni e rimanere legati ad un santo che abbiamo conosciuto: don Luigi Guanella”. Vi è poi il blog dei giovani delle parrocchie del Vicariato di Budrio, Medicina, Molinella (http://vicariatonews.splinder.it/) e quello personale di don Sandro Vigani, direttore di GVonline (http://www.genteveneta.it/donsandro/). Un altro sacerdote che utilizza questo nuovo strumento di comunicazione virtuale è don Diego Goso, con il suo blog che è all’indirizzo http://www.lospillo.it/ : poco dedicato a temi religiosi ma più a idee e curiosità personali dell’autore. Infine c’è Pesce Vivo (http://pescevivo.splinder.it/), il sito personale di Rossana K.: dedicato a commenti personali su fatti religiosi.

Una delle caratteristiche principali di un blog è quella di offrire la possibile ai visitatori di interagire in tempo reale, inviando commenti ai vari messaggi che l’autore o gli autori inseriscono on line. Purtroppo questa interazione ancora manca nei blog cattolici, ma la presenza di alcuni siti giovani e ben aggiornati lascia ben sperare.


Il blog del Villaggio Virtuale

Segnaliamo anche il blog della nostra rubrica “Il Villaggio Virtuale”: è all’indirizzo http://villaggiovirtuale.splinder.it. Qui è possibile leggere non solo quanto viene pubblicato su Il Nuovo Giornale ogni settimana, ma anche altre notizie e altri approfondimenti. Tutti i nostri lettori sono invitati quindi a visitare questo sito e, se lo desiderano, a lasciare un commento agli argomenti che vengono man mano affrontati.












La tavola dei dieci …

La tavola dei dieci comandamenti



  1. Non userai un computer per danneggiare altre persone

  2. Non interferirai con il lavoro al computer di altre persone

  3. Non curioserai nei file di altre persone

  4. Non userai un computer per rubare

  5. Non userai un computer per portare falsa testimonianza

  6. Non userai o copierai software che non hai dovutamente pagato

  7. Non userai le risorse di altri senza autorizzazione

  8. Non ti approprierai del risultato del lavoro intellettuale altrui

  9. Penserai alle conseguenze sociali dei programmi che scrivi

  10. Userai il computer in un modo che mostri considerazione e rispetto.

Quella di Arlene Rinaldi è una curiosa parafrasi della più famosa Tavola dei dieci comandamenti. Infatti questi sono i dieci comandamenti dell’etica dell’uso dei computer così come sono stati pensati da Arlene Rinaldi nella ormai famosa (almeno per gli addetti ai lavori) The Net – Guida per l’utente e Netiquette (URL= www.fau.edu/rinaldi/net/intro.html ).
Si tratta delle prime regole apparse in rete per cercare di regolamentare l’utilizzo di Internet e dei computer più in generale.
Ci sembra interessante inserire a questo punto questa breve scheda per offrire un rapido sguardo ad alcune semplici ma efficaci e pratiche regole suggerite dal mondo “laico”. In realtà è molto difficile stabilire norme precise che regolamentino l’utilizzo dei mezzi informatici, sia sul piano etico sia sul piano giuridico (il confine tra i due è spesso molto labile), soprattutto a causa dell’impossibilità materiale di controllare ed eventualmente sanzionare infrazioni alle norme stesse.
Sul piano etico è stata scelta la strada dell’autoregolamentazione, sia da parte dell’utente sia da parte del provider o fornitore di beni/servizi informatici e telematici.
Sul piano giuridico i singoli Stati e la stessa Unione Europea stanno cercando di delineare l’ambito e di stabilire regole il più precise possibili e sanzioni applicabili.
Anche se alla fine a dettare legge dovrebbe essere il buon senso di ciascun navigante della rete.




Nasce l’Associazione…

Nasce l’Associazione Webcattolici
L’Associazione Webcattolici Italiani (WeCa) intende offrirsi quale punto di riferimento per i siti informatici di ispirazione cattolica e la cui attività comprenderà: la promozione di attività formative, educative e culturali; la diffusione di iniziative e proposte dell’uso della rete per attività pastorali; la realizzazione, lo sviluppo e l’offerta di soluzioni software e di tecnologie infrastrutturali (connettività, supporti hardware e telematici) per facilitare l’accesso del mondo cattolico alla rete.


Internet a scuola: l…

Internet a scuola: la rete mette d’accordo studenti e insegnanti 
Molte scuole di ogni ordine e grado dispongono ormai di computer collegare ad internet: gli insegnanti sono incuriositi dalle potenzialità della rete, gli studenti ne restano affascinati come di fronte ad un nuovo gioco. In Internet è possibile trovare tutto quello che serve per imparare, per comunicare e per insegnare, divertendosi.
La rete offre una vasta gamma di materiali per la scuola. Per lo più si tratta di riviste specializzate per insegnanti ed operatori, testi scolastici specializzati per un corso, dizionari ed enciclopedie, software specializzati per le lingue e per la matematica.

Internet brulica di siti con risorse per studiare divise per materie come http://sussidiario.it/ e  http://www.netscuola.it/doc/studenti/studenti.htm  e http://www.freeweb.org/risorse/didatticamente/didmente.htm  e http://scienza.quipo.it/scripts/ecole/archivio.asp.

Molti siti contengono materiali didattici già pronti per gli insegnanti: ad esempio la biblioteca didattica pedagogica all’indirizzo http://www.bdp.it/ oppure il bellissimo “Edulinks” all’indirizzo http://amarsano.freeweb.supereva.it/ , oppure nel “Portale Scuola” all’indirizzo http://www.portalescuola.it  o in quello della Garamond Atlante all’indirizzo http://www.garamond.it o nella pagina che guida alle risorse in rete della scuola all’indirizzo http://www.quipo.it/scuola/inrete/.

Gli insegnanti ed i dirigenti scolastici possono trarre vantaggio dalla presenza di siti come quello del Ministero http://www.istruzione.it/ o quello degli annali della pubblica istruzione all’indirizzo http://www.annalipubblicaistruzione.it/ o http://www.edscuola.com/ o la rivista http://www.tecnicadellascuola.it/ o
la rivista pedagogica http://www.pedagogia.it/ o http://www.scuola.com/ della DeAgostini, dove è possibile avere i testi delle normative appena pubblicate ed i concorsi. Per quanto riguarda le attività che si svolgono in rete, può essere stimolante per un insegnante partecipare ai forum scolastici fatti da altri insegnanti come http://www.infantiae.org/  http://www.agora.stm.it/market/datadocens/  o  http://www.webscuola.tin.it/ o http://www.scuolaonline.it/proposte/index.htm.
Ma è interessante anche curiosare ciò che accade all’estero. Ad esempio n
egli Stati Uniti è possibile trovare addirittura corsi di Internet per i bambini (all’indirizzo http://www.cybersmart.org/) o lezioni su come costruire un sito web (l’indirizzo web è http://www.hotwired.com/webmonkey/kids/lessons/index.html ) oppure siti come http://www.games2learn.com/Default.asp che vendono solo giochi educativi. Inoltre sono stati creati da enti governativi anche siti che contengono collegamenti a tutti i manuali di regole per l’uso di Internet nelle scuole americane come il sito federale con le risorse per l’ insegnamento (all’indirizzo http://www.ed.gov/free/).







Navigazione articolo