Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Archivi per il mese di “marzo, 2004”

Voglia di vacanze! …

Voglia di vacanze!


Il turista può trovare in Internet un valido supporto per organizzare la propria vacanza. C’è innanzitutto la preparazione del viaggio, la consultazione degli orari dei mezzi di trasporto, la prenotazione dell’albero, la documentazione sulle cose da vedere una volta giunti a destinazione. Che si tratti di trasferte d’affari o di viaggi di piacere, sul web è possibile organizzare tutto, compreso l’acquisto del biglietto aereo.


Viaggiare in treno …


Per prenotare il viaggio in treno basta collegarsi al sito delle Ferrovie dello Stato (www.trenitalia.com); utilizzare il motore di ricerca interno per selezionare stazione di partenza e di arrivo, giorno e orario di partenza; qualora l’opzione sia attivata, effettuare la prenotazione e l’acquisto del biglietto on line. Il servizio è gratuito.


… o in aereo


Se si desidera viaggiare in aereo, è possibile consultare i siti web delle compagnie aeree: quasi tutte consentono di reperire informazioni sui voli e di effettuare l’acquisto on line del biglietto. Vi sono anche altri servizi in rete che consentono una ricerca incrociata tra le varie compagnie aeree che coprono una determinata tratta. Ad esempio, Virgilio Prenotazione Viaggi (http://viaggi.virgilio.it/prenotazioni/voli/index.html) e Travelocity (www.travelocity.com/) consentono anche di scegliere il volo non solo più comodo ma anche più conveniente sotto il profilo economico.


Internet, un’agenzia di viaggi direttamente a casa propria


Insomma, grazie ad internet i naviganti più bravi e indipendenti sono in grado di fare completamente a meno del tradizionale agente di viaggi. Per tutti gli altri Internet è un ideale complemento ai servizi d’agenzia, un aiuto che va sicuramente molto in là di quello offerto da dépliant e repertori di alberghi.


Vi sono anche vere e proprie agenzie di viaggi interamente on line, che propongono pacchetti vacanza a prezzi scontati e offerte last minute (per i ritardatari), come ad esempio E-dreams (www.edreams.it). Inoltre anche i principali tour operators dispongono di servizi on line per orientare i clienti alla scelta della vacanza desiderata, offrendo anche la possibilità di prenotare il tutto direttamente in rete.


Come organizzare la vacanza dei sogni


In Internet è possibile anche raccogliere informazioni, idee e consigli per orientarci sulla nostra vacanza o più in generale sul viaggio (i siti web di comuni, province e nazioni presentano una sezione indirizzata ai turisti, con informazioni storico-artistiche e con indicazioni utili su alberghi e ristoranti); trovare mappe di città e Stati interi; calcolare il percorso che dobbiamo fare in automobile da casa nostra fino alla destinazione decisa (compreso nel calcolo è anche il tempo che impieghiamo data una determinata velocità oraria e il consumo di carburante); prenotare alberghi, pensioni e ostelli (interamente on line, senza prendere in mano il telefono neppure una volta) (ad esempio, www.expedia.it, ); prenotare anche il volo aereo di andata e ritorno; trovare informazioni esaurienti sui luoghi che desideriamo andare a visitare.


Infine segnaliamo che i più noti portali dispongono di un’ampia sezione dedicata ai viaggi. Basti pensare a Virgilio (http://viaggi.virgilio.it) e a Yahoo! (http://it.travel.yahoo.com/): offrono numerosi percorsi di ricerca per scegliere il tipo di vacanza più adatta alle proprie esigenze in qualsiasi momento dell’anno.

  Cucina che t…

 

Cucina che ti passa!



Parliamo di cucina e di alimentazione. Gli appassionati di internet che sono anche amanti della buona tavola possono trovare proprio nella rete una valida alleata. Ricette, curiosità, consigli dietetici: in internet è possibile trovare tutto quello che ci serve per cucinare bene e per mangiare meglio.



Non solo ricette


Soufflé, timballi, crépes, mousse: non ci sono più segreti per noi tra i fornelli se impariamo a navigare nei siti giusti, là dove sono depositate centinaia e centinaia di ricette di cucina.


Suddivise per portata o per ingredienti principali, le schede di ciascun piatto sono spesso accompagnate da una foto esemplificativa del risultato finale, da spiegazioni precise sulle modalità di preparazione e talvolta anche dall’indicazione dei vini più appropriati per accompagnare il piatto.


Tra i siti italiani più visitati suggeriamo Cucina OnLine (http://www.cucinaonline.net/), Scuola di cucina (http://www.scuoladicucina.com/), Coquinaria.it (http://www.coquinaria.it/), CucinaIn (http://www.cucinain.com/), Ricette Per Tutti (http://www.ricettepertutti.it/), Mister Carota (http://www.mistercarota.com/).



Piacenza a tavola


Anche la cucina tipica piacentina trova spazio in internet. Ad esempio all’indirizzo http://quotidiano.liberta.it/Pubblicazioni/400Ricette/ è possibile trovare una presentazione del libro fondamentale di Carmen Artocchini “400 ricette della cucina piacentina”. Il sito riporta anche numerose ricette dei piatti tipici locali.



Enogastronomia in rete


Interessante può essere la visita ai siti che propongono dei veri e propri viaggi enogastronomici alla scoperta delle bontà del nostro Paese.


Ad esempio Buonissimo.org (http://www.buonissimo.org/) è un vero e proprio magazine che riporta non solo ricette di cucina, ma anche approfondimenti e sull’alimentazione, appuntamenti gastronomici in programma in giro per l’Italia. Interessanti sono le rubriche dedicate a novelle e allegorie legate al cibo o ai metodi su come curarsi con il cibo.


Il sito dispone anche di una newsletter a cui è possibile iscriversi gratuitamente: periodicamente si riceveranno direttamente nella propria casella di posta elettronica le novità, gli appuntamenti e le ricette consigliate.


Dimagrire on line?


Molti siti web riportano anche consigli dietetici, norme di comportamento a tavola, tabelle nutrizionali legate ad alimenti o a piatti particolari. In molti casi si tratta di indicazioni utili e interessanti.


E’ importante sapere che è comunque opportuno diffidare di chi offre diete personalizzate on line, elargendo promesse di rapidi dimagrimenti. Internet non può sostituire l’esperienza e la competenza del vostro dietologo di fiducia.

Biblioteca della Soc…

Biblioteca della Società Missioni Africane
Si tratta di una biblioteca di libri sull’Africa e sulla missione. Organizzata in diversi data base, (Annali – Missions Catholiques – Spogli di riviste – Isifa (spogli di libri e articoli africani ad opera dell’Iandes di Abidjan) Teca, ecc. Il sito è all’indirizzo http://www.ibisweb.it/sma/.


Per gli operatori fa…

Per gli operatori familiari
Si chiama
Family Care e offre un servizio qualificato per la formazione e l’aggiornamento degli operatori familiari nei diversi ambiti di intervento con le famiglie: psico-relazionale, psico-educativo, formativo-pastorale. I settori d’interesse sono quello psico-relazionale, quello psico-educativo, quello formativo-pastorale.



Banche in rete Si…

Banche in rete



Si chiama Internet Banking ed è destinato a rivoluzionare il nostro rapporto con la banca di fiducia. Parliamo dell’uso della rete per lo svolgimento di transazioni bancarie: in questo modo la banca non offre agli utenti solo delle pagine informative, ma soprattutto la possibilità di svolgere una serie di operazioni che normalmente vengono effettuate in  un’agenzia o ad uno sportello Bancomat. Tutto questo standosene comodamente a casa propria, davanti al computer collegato ad internet.


Le transazioni on line dell’Internet Banking sono quelle più a basso costo unitario e si rivelano più convenienti sia per la banca sia per il cliente e questo rispetto sia alle tradizionali operazioni eseguite allo sportello sia a quelle svolte per via telefonica (il cosiddetto Telephone Banking) o attraverso sportelli automatici.



Come si attiva il servizio


Ormai quasi tutte le principali banche hanno attivato un servizio di Internet Banking. I clienti non devono fare altro che rivolgersi presso l’agenzia o la filiale di riferimento e richiedere tutte le informazioni (l’accesso avviene solitamente dal sito web della banca e richiede l’inserimento di una password personale). Compreso anche il costo: infatti spesso per ottenere l’attivazione dei servizi on line viene richiesto il pagamento di una piccola quota, che generalmente si aggira attorno ai 35 euro l’anno. Ma in alcuni casi l’Internet Banking è gratuito.



Gli italiani e i servizi bancari a distanza


Secondo una recente indagine effettuata dalla Banca Nazionale del Lavoro (www.bnl.it) e dal Centro Einaudi di Torino (www.centroeinaudi.it ) , gli italiani stanno dimostrando un sempre maggiore interesse per l’Internet Banking.


Nel 2003 oltre il 71 per cento degli intervistati ha utilizzato internet per eseguire operazioni bancarie via internet (ad esempio, pagamento di bonifici e di bollette); il 55 per cento ha fatto ricorso alla rete per avere informazioni in tempo reale sul proprio conto corrente (situazione, movimenti, saldo, condizioni attuate dalla banca); circa il 31 per cento ha approfittato dell’accesso on line per raccogliere informazioni sui mercati finanziari.


Sempre secondo la stessa ricerca, gli aspetti che la clientela abituale delle banche che hanno attivato un servizio di Internet Banking sembrano apprezzare maggiormente sono il risparmio di tempo (92,5%), la possibilità di essere costantemente informati sulla situazione del proprio conto corrente (52,2%) e l’opportunità di risparmiare sulle condizioni applicate (35,8%).



La banca a casa propria


Grazie all’innovazione dell’Internet Banking il sito web della banca si trasforma in un vero e proprio sportello bancario, utilizzabile da casa e in qualunque momento della giornata.


Ma come per tutti i servizi che viaggiano in rete, si pone anche in questo caso il problema della sicurezza. L’identificazione dell’utente (attraverso una password e un codice attribuiti dalla banca stessa) deve esser certa, in modo da garantire che nessun’altro possa accedere a informazioni tanto riservate. Inoltre i dati devono viaggiare in forma cifrata e sicura, lungo il tragitto telematico dalla banca al computer di casa, in modo tale da non poter essere intercettati da malintenzionati.


La tecnologia attuale consente di poter accedere ai servizi di Internet Banking in tutta tranquillità e con la sicurezza che i propri dati e le proprie transazioni rimangano riservate.

Comunione e Liberazi…

Comunione e Liberazione
Questo è l’anno del cinquantenario del movimento ecclesiale nato ad opera di don Luigi Giussani. Il sito offre molte informazioni. All’indirizzo http://www.clonline.org/it/.


L

L’impegno sociale passa per internet



Compie tre anni di attività l’agenzia Redattore Sociale. In occasione della ricorrenza, nei giorni scorsi è stato presentato il nuovo sito intenet (http://www.redattoresociale.it  ), insieme ad un bilancio dell’attività finora svolta. Nessun grande imprenditore alle spalle, ma un editore “atipico” che sottrae a logiche di “puro utile”. Ogni giorno al servizio dell’informazione “debole”.


“Redattore Sociale” è la prima agenzia giornalistica quotidiana dedicata al disagio e all’impegno sociale in Italia e nel mondo. È anche la prima testata nel suo genere promossa da un’organizzazione – la Comunità di Capodarco – direttamente coinvolta in queste tematiche.
Il sito web mette a disposizione degli utenti un sistema dinamico che integra attualità e documentazione, notizie e banche dati, dando la possibilità di seguire gli avvenimenti del giorno e nel contempo di svolgere ricerche.
Scopo principale di Redattore Sociale è fornire notizie e approfondimenti su fenomeni di cronaca e di vita che erroneamente vengono riferiti alla cronaca nera e/o a minoranze di popolazioni, pur interessando l’intera collettività. Si può scegliere di usufruire di tutti i servizi per un periodo di prova gratuito di 15 giorni, dopo il quale stipulare o meno l’abbonamento annuale. Per i non abbonati, alcune pagine restano comunque visibili liberamente.


Un’associazione per i webmaster cattolici italiani


Questa settimana torniamo a parlare dell’Associazione webcattolici italiani (WeCa), nata la scorsa primavera con lo scopo di offrirsi quale punto di riferimento per i siti informatici di ispirazione cattolica. Il sito web è all’indirizzo http://www.webcattolici.it: qui è possibile scoprire le attività dell’associazione (promozione di attività formative, educative e culturali, diffusione di iniziative e proposte dell’uso della rete per attività pastorali, realizzazione, sviluppo e offerta di soluzioni software e di tecnologie infrastrutturali per facilitare l’accesso del mondo cattolico alla rete), partecipare ai forum, avere informazioni su come iscriversi all’associazione, leggere e scaricare le ultime notizie provenienti dal mondo dell’informazione cattolica e di internet


La WeCA è nata dalla richiesta di una quarantina di webmasters cattolici che, in un seminario di studio tenutosi a Roma nel marzo del 2002, auspicavano la creazione di uno spazio condiviso e sinergico in cui riconoscersi e da cui essere sostenuti nella progettualità formativa e nelle strategie future. Un appello che ha trovato la disponibilità della Fondazione Comunicazione e cultura, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dell’Unitelm, della Diocesi di Roma e di Perugia  come soci fondatori. A questi si sono aggiunti fin da subito http://www.siticattolici.it/ , http://www.giovani.org/, www.davide.it e http://www.glauco.it/.  


Portaparola
Ogni mercoledì il quotidiano Avvenire dedica una pagina a Portaparola, un progetto di diffusione dei mezzi di comunicazione nelle comunità cattoliche per l’evangelizzazione. Oggi viene presentata l’esperienza di una diocesi da pochi giorni attiva con 14 parrocchie nel progetto di animazione culturale e mediatica: un percorso che potrebbe funzionare come esempio per chi vuole “provare” il Portaparola. I protagonisti infatti sono i giovani, cioè quelli che riteniamo gli animatori “ideali”. E’ la tredicesima diocesi che aderisce al Portaparola.


Navigazione articolo