Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Che cosa pensa la Chiesa di Internet?



Questa settimana vogliamo ricordare come la Chiesa ha dimostrato un’attenzione sempre crescente nei confronti dell’utilizzo della rete al servizio dell’evangelizzazione. Attenzione che si è manifestata attraverso alcuni documenti ufficiali, utili per gli spunti di riflessione e per le proposte concrete.



 “Etica in Internet” e “La Chiesa e Internet” sono i primi due importanti documenti ufficiali della Chiesa dedicati ad un nuovo mezzo di informazione, Internet. Emessi dal Pontificio Consiglio delle comunicazioni sociali, sono datati entrambi 22 febbraio 2002.


Qui il Magistero offre un’analisi chiara, lucida e sintetica delle caratteristiche espressive e comunicative della rete, evidenziandone sia gli aspetti utili sia quelli dannosi o in qualche modo pericolosi. E propone spunti di riflessione e suggerimenti su come perseguire l’utilizzo “buono” di Internet.



12 maggio 2002: “Internet: un nuovo Forum per proclamare il Vangelo”


E’ il tema scelto da Giovanni Paolo  per  la 36ª Giornata Mondiale delle comunicazioni sociali.


Così scrive il Papa: “… Per la Chiesa il nuovo mondo del ciberspazio esorta alla grande avventura di utilizzare il suo potenziale per annunciare il messaggio evangelico. Questa sfida è l’essenza del significato che, all’inizio del millennio, rivestono la sequela di Cristo e il suo mandato “prendi il largo”: Duc in altum! (Lc 5, 4)”.


In questo messaggio il papa traccia una utile sintesi dei vantaggi messi a disposizione della Chiesa e i rischi che comunque lutilizzo del la rete porta con sé (n. 5).


Già un anno prima Giovanni Paolo II nel messaggio diffuso in occasione della 35ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali (tema: Predicatelo dai tetti”: il Vangelo nell’Era della Comunicazione Globale) sottolineava soprattutto gli aspetti potenzialmente positivi di internet e dei mezzi di comunicazione al servizio dell’evangelizzazione.: “… per quanto il mondo dei mezzi di comunicazione sociale possa a volte sembrare in contrasto con il messaggio cristiano, offre anche opportunità uniche per proclamare la verità salvifica di Cristo a tutta la famiglia umana. Consideriamo, ad esempio, le trasmissioni satellitari di cerimonie religiose che spesso raggiungono un pubblico mondiale, o alla capacità positiva di Internet di trasmettere informazioni e insegnamenti di carattere religioso oltre le barriere e le frontiere. Quanti hanno predicato il Vangelo prima di noi non avrebbero mai potuto immaginare un pubblico così vasto (n. 3)”



Altri documenti


Ricordiamo inoltre  che nel 2000 il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali firma il documento “Etica nelle comunicazioni sociali”. Qui Internet viene accorpata a tutti gli altri mezzi di comunicazione (televisione, radio, carta stampata). Ma in questo documento la rete desta soprattutto preoccupazioni.


Infine: nel 1999  il Pontificio Consiglio per la Cultura esce con il documento dal titolo “Per una pastorale della cultura”, in cui trova spazio anche Internet.

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: