Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Archivi per il mese di “gennaio, 2005”

Conosciamo da vicino alcuni utili strumenti per ottenere dalla rete informazioni sulla legislazione e sulla giurisprudenza, italiana e comunitaria. Internet offre numerose fonti in materia, alcune a pagamento altre ad accesso gratuito. I siti che presentiamo di seguito non richiedono nessun pagamento per la consultazione né la registrazione. Sono ad accesso libero.

Istruzione e lavoro

E’ nata una nuova banca dati dedicata alla normativa in tema di istruzione, formazione professionale, lavoro. Si chiama ARLEX ed è disponibile all’indirizzo www.arlex.it .

ARLEX è acronimo di Archivio Legislativo ed è una banca dati normativa informatizzata specializzata nelle politiche dell’Istruzione, della Formazione Professionale, del Lavoro e dello Sviluppo Locale. Inserita in un sito Internet, costituisce il nucleo centrale di un sistema informativo e rappresenta lo sviluppo di un preesistente archivio normativo, nel quadro delle attività dell’Area Studi Istituzionali e Normativi (SIN) dell’ISFOL.

Questa banca dati nasce con l’obiettivo di superare la concezione statica, propria di un archivio normativo tradizionale, per adeguarsi ad una concezione dinamica che favorisca lo scambio interattivo, creando, altresì, una rete di cooperazione con altre fonti di informazione. 

ARLEX risulta offrire una normativa suddivisa in normativa comunitaria, normativa nazionale e normativa regionale.

Documentazione europea

Il Centro nazionale di informazione e documentazione europea (CIDE), previsto dalla legge 23 Giugno 2000 n.178 e costituito con contratto tra la Repubblica italiana e la Comunità europea nella forma di gruppo europeo di interesse economico, svolge una funzione, a carattere istituzionale, di osservazione costante delle istituzioni, del diritto e delle politiche dell'Unione Europea.

Il CIDE, attraverso il suo nuovo portale garantisce una informazione continua sulla produzione normativa e sulle iniziative comunitarie nei diversi settori; fornisce una guida alle complesse procedure dell'Unione europea; offre servizi informativi integrati e modulari sui diversi ambiti dell'Unione europea, con un'attenzione particolare alla normativa, alla giurisprudenza, alle politiche e ai programmi comunitari, nonché alla formazione, anche a distanza, con possibilità di training specialistico. Il portale del CIDE è all’indirizzo www.cide.it.

A cura del Centro di Documentazione Europea di Venezia è stata realizzata una nuova pagina (in corso di completamento) dedicata ai Periodici delle Istituzioni dell'Unione Europea e di ambito comunitario disponibili online. All’indirizzo http://venus.unive.it/cde/periodici-online.htm.

Lo stesso Centro ha predisposto una sezione on line dedicata alla documentazione europea in rete (http://venus.unive.it/cde/docum.htm) con gli strumenti per le ricerche bibliografico-documentarie, istituzioni e organismi dell’Unione Europea, legislazione comunitaria, documentazione e pubblicazioni accessibili in rete, banche dati comunitarie, centri e reti di informazione comunitaria.

Annunci

Piccoli giornalisti crescono … in rete

Questa settimana presentiamo un interessante sito che si rivolge agli aspiranti giornalisti e che offre notizie e informazioni sulla professione, oltre alle leggi e alla deontologia. “Piccoli Giornalisti” è all’indirizzo www.piccoligiornalisti.it.

On line dal 1° agosto 2001, è un sito web interamente dedicato agli aspiranti giornalisti e a tutti coloro che si affacciano per la prima volta nel mondo della comunicazione e dell’editoria.

“Lo spirito che anima lo staff di Piccoli Giornalisti – si legge nella pagina di presentazione del sito – è esclusivamente quello di dar vita a una comunità in cui studenti e giovani comunicatori possano trovare preziosi aiuti e utili informazioni per la loro futura carriera professionale”.

 

Dedicato agli aspiranti imprenditori

Proseguiamo con un sito che rivolto a chi vorrebbe impegnarsi nel mondo dell’imprenditoria. “Impresando” è all’indirizzo www.impresando.it e propone notizie, rubriche e servizi di analisi delle risorse web a disposizione degli imprenditori e dei semplici aspiranti.

“imprestando.it – spiegano gli ideatori del progetto – è un portale di informazione e supporto on line per gli aspiranti e giovani imprenditori. Offre consulenze gratuite e informazioni, facilita l’accesso alle notizie e alle risorse della Rete, mette in contatto domanda e offerta di business”.

Questo progetto è nato nel 2000 da un’idea della Commissione Rapporti Economici dei Giovani Imprenditori di Confindustria, con l’intento di favorire la nascita di nuove aziende sul territorio nazionale.

Impegnato sullo stesso fronte è anche il sito “Miranet” curato dal Centro Studi “mira” – Cultura d’Impresa di Galatone (Lecce). “Il primo portale per la cultura imprenditoriale”, così si presenta subito in home page. Il sito si rivolge a liberi professionisti, giovani laureati e aziende a cui offre informazione sulla cultura imprenditoriale. Propone sossier, notizie, scadenzario fiscale ed altro ancora. All’indirizzo www.miranet.it.

 

Il lavoro a casa

 

E’ una realtà che fa discutere da molto tempo ma fa fatica a decollare, soprattutto in Italia. Il telelavoro avrebbe tutte la carte in regola per risolvere tanti problemi di persone che cercano un impiego o che ne cercano uno migliore e compatibile con le proprie esigenze personali. Il tema merita maggiore spazio e per questo ci proponiamo di affrontarlo più ampiamente nelle prossime settimane. Intanto, per cercare di saperne di più, suggeriamo la navigazione attraverso alcuni siti italiani dedicati all’argomento.

Iniziamo con “Telelavoro Italia Web” (www.telelavoro.rassegna.it ) che presenta informazioni, bibliografia e legislazione sul telelavoro. Telelavoro.it (www.telelavoro.it), invece, propone le risorse raccolte dal comitato italiano per la promozione del telelavoro. Per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, può essere utile visitare le pagine web del Formez all’indirizzo http://telelavoro.formez.it . La Società Italiana Telelavoro (www.societaitalianatelelavoro.it) intanto realizza progetti di telelavoro e si occupa di ricerche, convegni e attività di formazione.

Navigazione articolo