Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

E’ una specie di ‘catena di Sant’Antonio’ tradotta in digitale: recentemente alcuni blogger che frequentano Second Life sono stati invitati a scrivere otto cose del loro rapporto con il metaverso e a inviare la richiesta di fare altrettanto ad altre otto persone amiche. Questo gioco sta facendo rapidamente il giro del mondo. In Italia segnalo il contributo di Mario Gerosa (http://mariogerosa.blogspot.com/2007/12/recently-i-was-invited-to-take-part-to.html ), seguito da Giuseppe Granieri (http://www.bookcafe.net/blog/blog.cfm?id=759 ): spiegano il loro rapporto con l’avatar e come vivono i rapporti umani su SL. Anche Giovanni Boccia Artieri (http://mediamondo.wordpress.com/2007/12/18/my-secondlife-8-piccole-tracce/ ) partecipa spiegando come Second Life sia un luogo dove dare corpo alle relazioni.
Vite da avatar. Sì, perché sembra che oggi ogni internauta che si rispetti debba avere (o almeno si sia posto il problema se avere o meno) un avatar. Così almeno scrive Antonio Sofi, nel suo Webgol (www.webgol.it ). Ma non è così scontato. Infatti sono sicura che molti dei nostri lettori abbiano ancora le idee un po’ confuse su che cosa sia un ‘avatar’.
In sintesi, possiamo definire un ‘avatar’ come un nostro alter ego digitale. Il termine ha origine nlla religione Induista, dove un avatar è l’incarnazione di una divinità. Ma in un ambiente tridimensionale o virtuale, come nelle chat, i forum o in alcuni giochi, e naturalmente anche nei mondi virtuali come ad esempio Second Life, l’avatar non è altro che la rappresentazione digitale di chi sta visitando l’ambiente.
E ognuno può creare la propria immagine on line come desidera, dando vita così ad una creatura che può anche non assomigliare in nulla all’originale ‘reale’.
Per approfondire, potete visitare il sito italiano di Second Life e leggere la pagina www.secondlifeitalia.com/wiki/Avatar  . Ben fatta è la pagina inglese di Wikipedia dedicata all’argomento (http://en.wikipedia.org/wiki/Avatar_%28computing%29 ), ricca di esemplificazioni e di riferimenti a fonti on line utili per proseguire la lettura.

Appuntamenti
Questa settimana segnalo alcuni eventi in programma nelle prossime settimane e inerenti il mondo della Rete. A Torino, il prossimo 18 gennaio è previsto ‘Communia’, il primo seminario della Rete tematica europea sul pubblico dominio digitale (la pagina web ufficiale dell’evento è alla URL http://ws1-2008.communia-project.eu/ ).
A Cassino (FR) il 30 e 31 gennaio 2008 è in programma il primo Convegno nazionale completamente dedicato all’e-learning, ‘eLearning Point 2008’ (tutti i dettagli alla pagina www.elearningpoint.org/mainpage_convegno_elearning.html ).
Infine dal 5 al 7 febbraio prossimi a Milano si terrà la Fiera della Sicurezza Informatica, ‘Infosecurity, Storage Expo e Trackability Italia’ (www.infosecurity.it/it/fiera-sicurezza-informatica.aspx ).

Dalla stampa al web
Segnalo l’articolo pubblicato su La Stampa e riportato anche on line ‘Se l’oratorio diventa una tv’ (www.lastampa.it, nella sezione ‘Tecnologia’). Da un’intervista rilasciata da don Franco Lever, decano della facoltà di Scienze della comunicazione sociale presso la Pontificia Università Salesiana, emerge un’immagine nuova della Chiesa italiana, straordinariamente aperta ai nuovi media e attiva in prima linea nel comunicare attraverso gli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: