Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Sono oltre dodicimila i siti cattolici ufficialmente registrati sul portale Siti Cattolici (www.siticattolici.it ), il primo grande motore di ricerca e repertorio di pagine web cattoliche creato dal mantovano Francesco Diani. Proprio nei giorni scorsi sono stati resi noti i numeri della presenza cattolica (italiana) on line. Sono soprattutto le parrocchie a fare la parte del leone: sono in tutto 2.907, seguite dai 2.401 siti di
Associazioni e Movimenti ecclesiali. Terzo posto, con 1506 siti, gli ordini e gli istituti religiosi. Aumenta anche la presenza dei siti personali e quelli dedicati all’arte sacra.
Come risulta dal portale Siti Cattolici, il sito numero 12.000 registrato è stato
www.alberione.org , che, lanciato in vista della beatificazione di Giacomo Alberione nel 2004, è stato rinnovato e rilanciato nei giorni scorsi diventando il portale ufficiale della Famiglia Paolina e dei dieci istituti fondati dall’apostolo della comunicazione. “Ed è anche nel web – si legge in un comunicato della Redazione di Siti Cattolici – che si compie quella missione che Don Alberione intendeva come coinvolgimento del numero più elevato possibile e delle categorie più disparate di persone nel carisma e nel compito che il Signore gli aveva affidato: vivere e dare al mondo Gesù Cristo, Via e Verità e Vita, attraverso gli strumenti della comunicazione sociale”.
Francesco Diani interviene sottolineando con orgoglio l’importanza che il suo sito ha visto crescere negli anni: "Una tappa importante – afferma Diani, che è anche collaboratore dei progetti informatici della Cei – che guarda al 1997, quando la "Lista dei Siti Cattolici in Italia" è nata insieme alle prime coraggiose iniziative per portare, con saggia lungimiranza, il mondo cattolico anche su quello che è poi diventato uno dei più importanti e diffusi mezzi di comunicazione".
M a non è tutto. Perché negli ultimi anni i cattolici hanno realmente scoperto e apprezzato il ruolo di internet nella comunicazione religiosa e nell’evangelizzazione globale. I webmaster hanno sentito la necessità, ad esempio, di riunirsi in un’associazione (WeCa, on line all’indirizzo
www.webcattolici.it ) nata per rispondere a quanti sentivano l’esigenza di una realtà di riferimento che offrisse loro, nel Magistero della Chiesa, un prezioso strumento di lavoro.
E in cantiere ci sono tanti altri progetti. Dalla prima ricerca su Internet e le Parrocchie, ad un nuovo corso di formazione gratuito per consegnare tutti gli strumenti per comunicare sul web, al Primo Premio Miglior Webmaster Cattolico.
A commentare la presenza crescente dei cattolici in Internet si aggiunge anche monsignor Franco Mazza, presedente del WeCa: "Questi numeri in crescita sono risposta ad un’opportunità senza precedenti per l’espansione missionaria della Chiesa e sono segno dello sforzo prodotto dalla chiesa italiana per varcare, con realismo e fiducia, come dice il Papa, la soglia della Rete".

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: