Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Rappresentano un aiuto per organizzare le idee, per pensare meglio, per comunicare con chiarezza e semplicità. Le mappe mentali sono diventate di gran moda, e non solo tra gli addetti ai lavori. Semplificando, una mappa mentale è una rappresentazione grafica di idee o parole collegate tra di loro.
E’ uno strumento che ben si presta a supportare attività creative, anche in ambito tecnologico. Non a caso alcuni esperti hanno accostato l’adozione di queste mappe all’organizzazione e alla realizzazione di progetti web e siti internet.
E proprio in rete possiamo trovare alcune risorse interessanti che ci possono aiutare a comprendere meglio cosa sono le mappe mentali e come possono essere utilizzate.
Iniziamo con Mappementali.it (
www.mappementali.it ), una vera e propria guida, semplice e precisa, con riferimenti teorici ed esempi pratici. Il sito propone le caratteristiche principali, vantaggi e svantaggi, scopi e utilizzo delle mappe nel lavoro, nello studio e nell’insegnamento.
Un aiuto anche per chi scrive
Il rapporto tra mappe e scrittura è spiegato bene nel saggio di Umberto Cantucci, ‘Mappe mentali e scrittura’, pubblicato on line sul sito del Mestiere di scrivere (
www.mestierediscrivere.com/pdf/mappementali.pdf ). Lo stesso autore ripropone sul suo sito web personale (www.umbertosantucci.it/pagine/mapletture.htm ) alcuni testi e link utili per l’approfondimento.
Le mappe anche per imparare a studiare
Alcuni articoli dedicati all’utilizzo delle mappe sono pubblicati sul blog di HTML.it (
http://blog.html.it/archivi/2007/05/04/mappe-mentali-sul-web.php ), a cura di Francesco de Francesco.
Mappe Mentali Italia (
www.mappementalitalia.it ) è un progetto che punta a promuovere il ricorso alle mappe nel settore della formazione e alla condivisione, tra gli utenti iscritti, delle mappe create e catalogate in base all’argomento.
Per una rapida sintesi sull’argomento è possibile anche leggere la scheda presente in Wikipedia (
http://it.wikipedia.org/wiki/Mappa_mentale ).
Origini antiche?
La nascita delle mappe mentali viene attribuita da alcuni addirittura a Porfirio di Tiro (terzo secolo A.C.) (leggi la sua biografia in Wikipedia,
http://it.wikipedia.org/wiki/Porfirio ), di cui si dice che rappresentasse graficamente i concetti di Aristotele. Invece nell’era moderna la teorizzazione e la diffusione delle mappe mentali si deve allo psicologo inglese Tony Buzan: il suo sito www.imindmap.com è ricco di informazioni e di rappresentazioni. Segnalo anche una bella galleria di immagini (www.buzan.com.au/learning/mindmapgallery.html ) di mappe mentali.
Anche il portale Educazione&Scuola (
www.edscuola.it/archivio/lre/cervello_e_mappe_mentali.htm ) propone un articolo sull’argomento, con una breve bibliografia e link a siti web d’interesse.
Come creare le mappe on line
Tra i software ideati per creare mappe mentali, segnalo Mindomo (
www.mindomo.com ) e Mindmeister (www.mindmeister.com ). Entrambi richiedono una semplice registrazione e hanno una versione gratuita e una a pagamento. Ma già con quella gratuita è possibile creare, visualizzare e condividere mappe mentali di ogni tipo.

Da sempre i cavalli sono amici dei bambini che spesso sognano di poter avere un pony tutto per sé. il Mondo di Bella Sara è davvero’ un posto magico tutto da esplorare insieme al proprio cavallo preferito. Il sito web è all’indirizzo www.bellasara.it , con castelli e foreste, spiagge e percorsi di gara.
Il desiderio più grande è invece imparare a crescere ed allevare un pony? Il sito Poney Valley (
www.poneyvallee.com ) introduzione in un fantastico mondo virtuale. E’ necessaria una registrazione gratuita; i sito è disponibile in italiano, francese, spagnolo e tedesco.
Ma è anche vero che i bambini amano tutti i cuccioli. Per questo è stato creato il portale Webkinz (
www.webkinz.com ), dove è possibile adottare un cucciolo, dargli una casa, nutrirlo e farlo giocare.
Un’altra comunità virtuale dove si gioca con piccoli animali e cuccioli di strane razze è Neopets (
www.neopets.com ) .
Infine segnalo un divertente gioco on line, La mia fattoria (
www.cocottete.com , in italiano, francese e inglese), dove vengono simulate tutte le attività legate all’allevamento degli animali.

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: