Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Le diete mediatiche giovanili

I giovani sono sempre più legati alle nuove tecnologie ed è quindi indispensabile tenerne conto per imparare a conoscerli e per comunicare con loro. La conferma viene dall’ultimo, il settimo, Rapporto Censis/Ucsi sulla Comunicazione, “L’evoluzione delle diete mediatiche giovanili in Italia e in Europa”, presentato nei giorni scorsi.
Come si profila il rapporto giovani-nuovi media? Negli ultimi quattro anni i giovani utenti della rete crescono dal 61% all’83%. Ma leggono più libri dei coetanei spagnoli e francesi.
Il balzo in avanti nell’uso di Internet da parte dei giovani italiani tra i 14 e i 29 anni è stato notevole: tra il 2003 e il 2007 l’utenza complessiva (uno o due contatti alla settimana) è passata dal 61% all’83% dei giovani, e l’uso abituale (almeno tre volte alla settimana) dal 39,8% al 73,8%.
Ma l’indagine sulle relazioni tra giovani e media registra un aumento generalizzato nell’impiego di tutti i media. Il cellulare è praticamente da tutti i giovani (il 97,2%), ma è interessante notare che il 74,1% di essi legge almeno un libro all’anno (esclusi ovviamente i testi scolastici) e il 62,1% più di tre libri.
Gli internauti crescono di quasi il dieci per cento: in definitiva i giovani che usufruiscono di mass media sofisticati e digitali rappresentano circa il 45 per cento.
Una sintesi del Rapporto è disponibile on line all’indirizzo
http://www.nonprofitonline.it/static/allegati/censis7com_sintesi.pdf  
Nella fascia d’età tra i 14 e i 18 anni sembrano comunque prendere sempre più il sopravvento le nuove tecnologie, come il pod-cast, l’mp3 da internet, i lettori digitali usati anche come radio e le playlist scambiate attraverso i blog. Interessante il commento di Giuseppe Roma, direttore generale del Censis, in occasione della presentazione del Rapporto: “I giovani sembrano volersi accostare sempre più a mezzi di informazione più obiettivi, meno legati alla politica ma anche ad una televisione che si frammenta in tante tv per poterla utilizzare al meglio. C’è un grande incremento della radio e anche della lettura dei libri. Il libro è quello che ha fatto il balzo in avanti più significativo dal 2006 al 2007. Una medialità che non è più orale ma anche scritta e, quindi, più riflessiva”.

La Scuola nel web,
il web nella Scuola 
E’ un progetto sull’utilizzo delle tecnologie nell’insegnamento. ‘Alphacentauri’ (
www.alphacentauri.it) è un portale che mette a disposizione una grande quantità di materiale: dispense, tutorial, schede, videocorsi, suggerimenti e indicazioni utili per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado. 
Il CORFAD – Centro di competenza per la promozione e il testing di metodologie e prototipi di ambienti per l’ORientamento e la Formazione A Distanza (
www.corfad.it) è un progetto promosso da Fondazione RUI, Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Palermo e Techsystem S.p.A.. L’obiettivo è quello di testare ambienti di e-learning coinvolgendo docenti e studenti delle scuole italiane. Tutte le informazioni sui prototipi sono disponibile sul sito.

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: