Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Nuove narrazioni

Più volte la nostra rubrica si è occupata dell’educazione all’utilizzo consapevole dei mezzi di comunicazione, la cosiddetta media education. Questa settimana torniamo sull’argomento per presentare una novità.
E’ nato infatti un nuovo portale, Meditativo.com (
www.mediattivo.com) naturale prosecuzione dell’iniziativa editoriale che ha dato vita al IlMediario.it (www.ilmediario.it).
“Al nostro portale – spiegano i curatori de IlMediario.it – mancava una sezione multimediale e interattiva in grado di dare impulso a una community aperta fatta di esperti, ragazzi, insegnanti, educatori e genitori, per un utilizzo educativo e creativo del web. IlMediario.it con Mediattivo.com vuole utilizzare il carattere relazionale ed espressivo del web.20 proponendosi come strumento attivo per connettere le diverse esperienze di educazione ai e con i media”.
Il primo importante obiettivo che si propone il nuovo portale consiste nel fornire ispirazione e guida per le attività formative mettendo a disposizione strumenti didattici audiovisivi già utilizzati o progettati per laboratori, percorsi interdisciplinari o propedeutici di educazione ai media. Insomma l’esperienza di tutti messa a disposizione per l’aggiornamento e la messa a punto della delicata funzione di un media educator.
Progetti, video, immagini, strumenti, community: a Meditativo.com sembra non mancare niente. E’ stato predisposto anche uno spazio interamente dedicato ai giovanissimi che utilizzano le nuove tecnologie: ‘Mediattivo Junior’.
Come abbiamo già detto, Mediattivo.com affianca e integra l’esperienza del portale italiano sull’educazione ai media, IlMediario.it, finalizzato all’informazione e al dibattito sulla media education. Sarà sempre più destinato a offrire una finestra interattiva e un luogo di comunicazione alla community dei media educator, per la condivisione di contenuti, lo scambio di esperienze e buone prassi, e la diffusione di materiali didattici e ricerche sul tema.

Nuovi media e nuove narrazioni
Le nuove tecnologie comportano nuove forme di comunicazione. E in questo ambito il futuro è già presente: le cosiddette ‘nuove narrazioni’ si incrociano tra di loro, trasformando generi e linguaggi che sembravano ben delineati. “Passano da un mezzo di comunicazione all’altro e contaminano il cinema con i videogamnes, la pubblicità con il mobile, la letteratura con la tv e i social network, i fumetti con il web e le performance spettacolari”. Così spiega Max Giovagnoli nel suo ultimo libro ‘Cross-media. Le nuove narrazioni”, edito da Apogeo e da poco uscito nelle librerie.
Questo testo spiega come sta cambiando (ed è già cambiato) il modo di raccontare, di scrivere, di comunicare. Sono i new media ad avere rivoluzionati generi, linguaggi e tecniche espressive. La tendenza attuale dei comunicatori è quella di sperimentare modi sempre più interattivi per narrare, nell’intrattenimento come nella pubblicità, nella comunicazione d’impresa come nell’edutainment, nell’informazione e nella scrittura creativa.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: