Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Non perdiamo la bussola !

Il nuovo anno scolastico si apre con nuove iniziative per rendere la navigazione in Rete più sicura. Soprattutto per i più giovani. E sono le grandi istituzioni a prendere l’iniziativa.
Pensiamo, ad esempio al progetto ‘Non perdere la bussola’: YouTube e la Polizia delle Comunicazioni, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono impegnati sul fronte di questa iniziativa volta a sensibilizzazione e formare i giovani tra i 13 e i 18 anni sui temi della sicurezza in Rete e dell’uso responsabile delle community online.
“La Polizia di Stato – ha affermato Maurizio Masciopinto, direttore delle Relazioni Esterne del Dipartimento della Pubblica Sicurezza – è da anni che opera per far sì che i rischi della rete, soprattutto nei confronti dei minori, non debbano costituire un limite allo sviluppo della comunicazione sul web”.
Workshop formativi e materiale di approfondimento saranno a disposizione delle scuole italiane che ne faranno richiesta. Gli incontri di formazione verteranno principalmente sui temi della tutela della privacy, della netiquette e delle norme della community, dei contenuti generati dagli utenti, del cyber bullismo e della tutela del copyright.
Le scuole interessate a ospitare il workshop formativo possono trovare tutte le informazioni per inviare la richiesta a questo link:
www.youtube.com/t/workshopscuole  oppure scrivendo all’indirizzo mail: polizia.comunicazioni@interno.it, specificando nell’oggetto il riferimento al progetto "Polizia delle Comunicazioni e YouTube". Sempre all’interno della pagina YouTube dedicata al progetto è possibile scaricare una copia della “YouTube Map” e visualizzare i video realizzati per supportare questo progetto.

Educazione ambientale in Rete
Sicuramente apprendere in questo modo sarà più facile e anche più divertente per i nostri ragazzi. Ed è proprio il binomio educazione e divertimento a rappresentare vincente proprio grazie agli strumenti del web. Non a caso oggi si parla di edutainment non più solamente riguardo alla televisione, ma anche ai videogiochi e ad internet.
Per quanto riguarda quest’ultima possiamo citare il mondo virtuale di Ecobuddies.com (www.ecobuddies.com): la rete insegna l’ecosostenibilità attraverso il gioco. Destinatari sono i bambini dai 5 ai 12 anni ai quali viene insegnato come compir tari nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura. Accanto al portale principale di Ecobuddies c’è anche un blog con approfondimenti curiosi sia sul mondo virtuale che su quello reale.

La scuola e le nuove tecnologie in radio
Vi segnaliamo che sabato prossimo, 26 settembre, il programma radiofonico ‘Mentre si fa sera’ , in onda alle ore 17.30 su Radio Città Nuova (FM 88.5), approfondirà il rapporto tra educazione, formazione e nuove tecnologie.

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: