Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Federica

Le sue origini sono antiche ma il suo presente è quanto mai proiettato verso un futuro all’avanguardia rispetto a tutte le altre università italiane. Parliamo dell’ateneo Federico II di Napoli, la prima università italiana ad essere sbarcata su iTunes, la famosa piattaforma per la condivisione di file multimediali. Lo scopo è quello di presentare la sua ricca offerta formativa insieme ad università come Stanford, Yale, Oxford. E lo fa attraverso Federica il web learning dell’Ateneo che garantisce accesso libero all’ampia selezione della ricca offerta formativa federiciana.
«La Federico II ha scelto di combinare la sua cultura millenaria con le nuove opportunità dell’era digitale» dice il rettore Guido Trombetti in occasione della presentazione del progetto. «La nostra università, fondata nel 1224, è tra le più antiche in Europa, e oggi si presenta come perfetto connubio di tradizione e innovazione».
«Oggi, con l’apertura del servizio iTunes U, la Federico II fa un altro passo importante per parlare il linguaggio delle “generazioni digitali”» spiega il direttore scientifico di Federica web learning Mauro Calise.
All’indirizzo
www.federica.unina.it/itunes/ è possibile avere accesso a tutto il mondo virtuale che l’università Federico II mette a disposizione gratuitamente non solo dei suoi utenti ma anche di tutti quanti desiderano approfondire tematiche contenute nelle lezioni e nel materiale on line.
Infatti il canale iTunes U è stato via via arricchito con audio-video podcasts delle 13 facoltà dell’Ateneo, con corsi di medicina, architettura, letteratura, scienza, informatica e una selezione di link e risorse scientifiche consigliate dai docenti della Federico II.
E il successo è finora un dato di fatto. Basti pensare che a meno di un anno dalla sua presentazione ufficiale, Federica ha al suo attivo tre milioni di visite, da 192 paesi diversi. «Il nostro Web Learning – continua Mauro Calise – punta su tre fattori: open access, flessibilità e portabilità per raggiungere pubblici sempre più ampi – studenti, docenti, professionisti – che possono esplorare gratuitamente una straordinaria quantità di materiali didattici. Uno strumento unico per l’orientamento, lo studio e la ricerca».
L’interfaccia utilizzata è semplice e accattivante, ad alto impatto comunicativo. E’ stato scelto un unico formato per tutti i corsi, di tutte le facoltà. I corsi in web learning offrono sintesi delle lezioni, materiali di approfondimento, risorse multimediali, audio, video e link a fonti scientifiche in rete selezionate direttamente dai docenti.
Su Federica c’è anche una Living Library: si tratta di una guida all’accesso gratuito ai materiali di studio in rete. E’ possibile trovare un’interessante e utile selezione di biblioteche e archivi online per ogni Facoltà: riviste, e-book, enciclopedie, collane di prestigio e banche dati.
Inoltre la piattaforma Federica offre libero accesso al suo campus virtuale, una sorta di piazza immaginaria che raggruppa tutte le Facoltà dell’Ateneo. E’ l’esperimento dell’università Federico II di portare la propria offerta didattica e tutte le sue risorse direttamente sul web, a disposizione di tutti, gratuitamente.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: