Il Villaggio Virtuale

comunicazione virtuale e linguaggi della Rete

Popolo di Twitter

E’ dedicato al vicinato globale un interessante libro uscito per i tipi ETAS e firmato da uno dei massimi esperti mondiali di web 2.0. Il volume in questione si intitola ‘Twitterville. Fa crescere il business nel vicinato globale’ e l’autore è Shel Israel, giornalista di social media.
Il libro è anche accompagnato da un sito,
www.twitterville.com , mentre l’autore è presente proprio su Twitter all’indirizzo www.twitter.com/sheisrael .
Il cuore del testo vuole dimostrare come la famosa piattaforma può essere utile alle aziende per incrementare la propria visibilità, per aumentare le vendite e per offrire anche un servizio migliore ai clienti. L’autore riporta vari casi, di aziende grandi e piccole, che sono sbarcate su Twitter e ne hanno tratto un vantaggio interessante.
Twitter è uno degli strumenti di maggiore successo del web 2.0. Deve il suo nome al termine inglese tweet, che significa cinguettare. E’ un mezzo di comunicazione che si basa sulla pubblicazione e sullo scambio di brevi messaggi e attualmente conta oltre 10 milioni di utenti. Anche per questo le aziende non possono più ignorare questa realtà e Israel insegna come conoscere meglio Twitter e utilizzarlo al meglio, sempre dal punto di vista aziendale.
L’economia mondiale sta attraversando ancora un lungo periodo di grave crisi. Ebbe, proprio nel momenti più bui gli esperti consigliano alle aziende di puntare in modo particolare sul marketing e sul migliorare la propria immagine e la propria reputazione sul mercato.
Le nuove tecnologie possono essere di grande aiuto. Questo libro lo dimostra, con fatti concreti. La piattaforma Twitter, ad esempio, permette alle imprese di stare maggiormente in contatto con i propri clienti e di farlo in modo semplice e con costi contenuti. Inoltre l’autore fornisce consigli non solo a chi deve ancora entrare in Twitter, ma anche a coloro che già vi sono ma che vogliono proporsi in u modo mogliore.
L’immagine che ne fuoriesce è quello di un grande villaggio globale che sfrutta le potenzialità di uno strumento mondiale (il web 2.0) per coltivare interessi strettamente locali. Infatti Israel mostra in queste pagine come Twitter può essere utile anche a quelle aziende che operano su un mercato geograficamente limitato. Insomma, non bisogna necessariamente essere delle multinazionali per trarre beneficio daegli strumenti messi a disposizione dalle tecnologie, in particolare dal cosiddetto web 2.0.
Il libro si conclude non una breve ma utilissima postfazione dove viene spiegato in poche righe come si usa Twitter e quali sono i termini che bisogna per forza conoscere per utilizzarlo.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: